Strumenti per comunità

Scegliere gli strumenti di comunicazione per un gruppo

LINK PDF COMPLETO!

LINK AL DOC, per modifiche!

Anteprima del pdf stampabile per prendere decisioni insieme

Ognuna di queste “caratteristiche” va discussa con tutt* per capire le priorità e quindi posta su una scala, tra “Negoziabile” e “Non negoziabile” per poi procedere a discutere concretamente delle possibilità pratiche.

Necessario è interrogarsi sulle funzionalità: coordinamento interno, comunicazione rapida interna, comunicazione esterna, archivio, …

Quindi un secondo giro pratico, vagliando la combinazione e compilando un foglio per ogni strumento/funzionalità, esempio:

  • Mail su server autogestito + Signal + Nexcloud autogestito + sync su client Windows/Mac/Android/… + …
  • Mail su server autogestito + Mailinglist su server autogestito + share.riseup + cryptopad + …

Negoziabile
Non Negoziabile
Gratuità


Assistenza


Accessibilità


Sostenibilità


Usabilità


Feature-full


Raggiungibilità


Robustezza


Possesso dei dati


Confidenzialità


Diversità


Politica


Consenso


Locale


Parsimonia


Caratteristiche:

Gratuito/economico: quanto economico se comparato ad altri simili servizi?

Assistenza utenti: posso parlare con un essere umano nella mia lingua se ho bisogno di aiuto? Trovo delle guide online? Hanno immagini? Sono multilingue?

Accessibilità: è possibile per tutti usarlo? Discrimina per abilità fisiche?

Sostenibilità: chi sviluppa il software è contattabile? Quanti sono? Chi altro lo usa? Sarà sostenibile nel tempo? Mi è possibile migrare?

Usabilità: Quanto è intuitivo usarlo? A che immaginario fa riferimento?

Feature-full: Quante caratteristiche positive il servizio ti da (e.g. buona performance, pannello di controllo, un certo numero di opzioni per il web, temi e plugin autoinstallabili, etc)? Le soddisfa tutte? Ne fa bene una?

Raggiungibilità: E’ disponibile quasi sempre, tutto l’anno? Quanto è probabile che possa venir spento?

Robustezza: Quanto è resistente il server agli attacchi? (es: scomparsa, distruzione, requisizione, penetrazione, delega, ignoranza, discordia, ..

Chi hosta, ha un piano in caso il governo confiscasse quei server? Può il servizio esfiltrare non intenzionalmente dei dati ( es attraverso backdoor o malware) a governi, aziendeo possibili attaccanti? l servizio trae profitto dai tuoi dati immagazzinati in quei server? Li condivide a terzi? )

Possesso dei dati: Puoi tu esportare, possedere e avere il controllo dei tuoi dati immagazzinati in quei server?

Confidenzialità/Privacy by design: La confidenzialità è una caratteristica di cui l’infrastruttura si fa carico di tutela per il design con cui è fatta? (esempio: non tenere cronologia dei dati degli utenti per un lungo periodo, non tenere dati degli utenti che rivelino una precisa località geografica,scegliendo software che cripta i dati di default, etc.?)

Diversità: Quanto è eterogeneo il gruppo di persone che sta dietro all’infrastruttura tecnica dei quei servizi?

Consenso: Prendono in considerazione le proposte degli utenti?

Valori comuni e polica:  Quanto importante è che il loro allineamento politico corrisponda col tuo?

Locale: viene dalla tua comunità? territorialmente? culturalmente? Include o esclude gli alleati locali? identity-wise (sexual orientation, gender, race, class, diverse cognitive/physical functionality, etc)?

Parsimonia: Come usiamo le risorse (memoria dei computer, prestazioni)? Riguardo ai dati cancelliamo quello che non ci serve più? Riduciamo la superficie d’attacco?

Workshop di saldatura femminista – 23 ottobre

::::::::::::::::::::::::::

MERCOLEDÌ DALLE 19

[Workshop di saldatura femminista]

Esercizi di saldatura collettiva con chiacchiere su femminismo,
tecnologia e il mondo che verrá. Non servono esperienza né materiali, ma
se puoi porta qualcosa da condividere per cena.

Il workshop sarà tenuto da una nostra compagna di Philadelphia.

Cena bellavita.
Materiale aggiuntivo oltre a quello che mettiamo noi: mic piezoelettrici, cavi, cuffie, mini jack..

Al circolo Anarchico Berneri, porta Santo Stefano
Organizzato da Hacklabbo (I love XM24), ed /ETC, Eclectic Tech Carnival!

FATE GIRARE, 🙂

Eclectic Tech Carnival ad Atene 2019

MUSICA:

εσύ θα ‘σαι αυτή – esý tha ‘sai aftí – tu sarai quello by hello taiwan

https://hellotaiwan.bandcamp.com/track/-


Malakia by HYLE

My reality https://hylepunx.bandcamp.com/album/malakia

_________________sottofondo

  1. Nu-volando http://circuito-c4m.org/

Alcune note dai talk:

https://mara.multiplace.org/wargames.html

idee per microscopi molto base: https://it.wikipedia.org/wiki/Antoni_van_Leeuwenhoek

NO MEANS NO

Difendere lo spazio di tutt*! 29 giugno con XM24 in piazza 20 settembre, ore 15:00

Puntata di attualità su HacklabB0

Che cosa significa per noi:

Questa trasmissione radio è nata ad XM24

Ancora di più.. Il nostro accesso alla conoscenza informatica è iniziato ed è sempre migliorato ad XM24, permettendoci di auto-formarci sul software libero, le licenze aperte, la programmazione ad oggetti e non, la saldatura a stagno in assenza di finestre, …

Vi abbiam letto parte del REPORT fatto nel 2017 allo scadere della convenzione con il comune, mai rinnovata.

In queste righe trovate anche la genesi della trasmissione radio.

http://www.ecn.org/xm24/wp-content/uploads/2017/02/XM24-Relazione-delle-attivit%C3%A0-2013-2016.pdf

E poi vi consigliamo la lettura della newsletter di Carola Frediani!

https://tinyletter.com/carolafrediani/letters/guerre-di-rete-newsletter-hong-kong-e-il-digitale-il-bacio-dell-ai-lo-stalker-in-tasca-internet-trend-e-altro

ECCOLA:

Hackmeeting 22* – 2019 – Fi

31 maggio-2 giugno NextEmerson Firenze

https://hackmeeting.org

http://www.csaexemerson.it/

14 maggio ad xm24:

http://www.ecn.org/xm24/evento/warmup-hackmeeting-presentazione-tails/?instance_id=37724

Musica: http://ccmixter.org/files/mindmapthat/32530

http://ccmixter.org/files/Eradan/25971

Si parla della quasi superata divisione tra HACKERS… bhuahauhua

https://it.wikipedia.org/wiki/White_hat

https://it.wikipedia.org/wiki/Black_hat

https://it.wikipedia.org/wiki/Red_Hat

https://www.eff.org/it/pages/grey-hat-guide

MA hackmeeting è SOLO per VERI hackers!

Lo sussuriamo nel tuo orecchio e soltanto nel tuo, non devi dirlo a nessuno: l’hackit è solo per veri hackers, ovvero per chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua.

da https://www.hackmeeting.org/hackit19/

Eventi di warmup:

https://www.hackmeeting.org/hackit19/warmup.html#maggio-h-19-plaguemon-an-interactive-workshop-rende-cosenza-aula-p2-occupata

Algoritmia femminista!

Canzoni:

https://donestech.net/canco

Manuali

https://donestech.net/files/guiaestrategias_ciberseguras_1_0.pdf

https://donestech.net/files/kitcontraviolenciesmasclistesonline2018.pdf

https://donestech.net/files/strat_resistancias_cast.pdf

https://archive.org/stream/AlfabetizacionDigitalCriticaUnaInvitacionAReflexionarYActuar/Alfabetizaci%C3%B3n%20Digital%20Cr%C3%ADtica%20-%20Una%20invitaci%C3%B3n%20a%20reflexionar%20y%20actuar#mode/2up

https://acoso.online/wp-content/uploads/2018/12/Taller_Juego-A-Quemarlo-Todo_AcosoOnline.pdf

Link utili:

https://donestech.net/noticia/manifiesto-por-algoritmias-hackfeministas

https://feministinternet.org/en/about

https://clandestina.io/

https://systerserver.town/about

https://hackordie.gattini.ninja/randioworld/wp-content/uploads/2019/11/kit-de-autodefensa-ciberfeminista-uno.pdf

https://hackblossom.org/cybersecurity/

https://eclectictechcarnival.org/

https://www.codingrights.org/

https://gendersec.tacticaltech.org/

Tifiamo Eigenlab

Cari e care


Vi scriviamo per informarvi della raccolta fondi che eigenLab ha da poco
lanciato.
Come probabilmente saprete, da quasi un anno l’amministrazione centrale
dell’Università di Pisa ha spento l’interruttore che fornisce energia
elettrica al nostro laboratorio nel Polo Fibonacci, dopo anni di
convivenza fertile in quel luogo. Molte (anche se non tutte) le attività
che il collettivo porta avanti hanno subito un brusco arresto: ai link
in calce potete leggere i comunicati che abbiamo scritto per raccontare
tutta la vicenda [1-3].
La nostra intenzione è quella di continuare a vivere quel posto, perché
riteniamo fondamentale mantenere aperti spazi di scambio e
autoformazione in una università sempre più chiusa alle esperienze devianti.
Per questo motivo vogliamo installare dei pannelli solari sul tetto del
nostro casottino che ci permettano di usare almeno un computer e di
illuminare il posto di sera: per realizzare ciò ci serve l’aiuto di
tutt* coloro che possano contribuire per permetterci di raggiungere il
nostro obiettivo.
Questa https://eigenlab.org/pannellisolari/ è la pagina relativa alla
campagna raccolta fondi con informazioni su come effettuare una
donazione, e se ovviamente un aiuto in tal senso è molto gradito,
saremmo altrettanto content* se decideste di diffondere la chiamata alle
vostre conoscenze.

Vi ringraziamo per tutto l’aiuto che darete,
Ci vediamo nelle lotte!
I ragazzi e le ragazze di eigenLab.


[1]
https://eigenlab.org/2018/06/verranno-al-contrattacco-con-elmi-ed-armi-nuove/
[2]
https://eigenlab.org/2018/07/che-lignoranza-fa-paura-ed-il-silenzio-e-uguale-a-morte/
[3] https://eigenlab.org/2018/08/eppur-si-muove/

Intimità violata

Parliamo di quello che in Italia viene etichettato come revenge porn, ma che noi chiamiamo “violazione di dati personali a sfondo machista”

Ovvero il fenomeno del rilascio di informazioni personali intime:

nome e cognome, numero di telefono e pure fotografie, anche di nudo,

da parte di maschi etero contro donne e trans.

Sono maschi che fomentano odio, usando lo stigma della puttana a proprio vantaggio, per “giustificare” la fine di un rapporto.

NON CI STIAMO!

Non è un problema tecnico, ma è un problema sociale: IL PATRIARCATO.

Chi subisce queste violenze ha il solo merito di saper esercitare la propria libertà ed usare la propria testa! Ne è prova che concludere una relazione affettiva non è una colpa ma una scelta.

Come è una scelta argomentare su che cosa è successo nella vita di coppia, affrontarlo, farsene una ragione, condividere gli sbagli, oppure utilizzare un pregiudizio sociale da medioevo, quello della prostituta, per portare avanti una violenza di genere a cui il sesso maschile ha il privilegio di non esserne sottoposto. Anzi di averlo creato.

Quindi non lo chiamiamo revenge, non c’è nessuna vendetta nel danneggiare qualcuno esponendo il suo corpo nudo. Solo pregiudizio sul suo suo sesso ed i suoi modi di fare.

Non c’è nessun porn da demonizzare. Il porno è bello e soprattutto volontario!




Disruption da App?

App di lavoro, foodora, deliveroo, justeat sotto processo, erodono i diritti sul lavoro..