Notizie di Giugno da Guerre di rete

PUNTATA

guerre e minacce cyber, G7, ramsonware e CDN, free reach e l’infrastruttura si vede quando è guasta

Hackmeeting 2021 https://hackmeeting.org/ 3-4-5 settembre 2021 Casona di Ponticelli

MUSICA

Handmade Moments – Where do you find the time ?

https://ziklibrenbib.bandcamp.com/track/where-do-you-find-the-time

Hard Girl – dulcet tones (demo)

https://ziklibrenbib.bandcamp.com/track/dulcet-tones-demo

CONTENUTI

Free reach
https://guerredirete.substack.com/p/guerre-di-rete-stati-piattaforme

CDN
https://guerredirete.substack.com/p/guerre-di-rete-aiuto-internet-e-down

> extra https://www.nytimes.com/live/2021/06/13/world/g7-summit

> extra https://highlights.sawyerh.com/highlights/Wi5FgG8ms2FtGzcJuvLA

Ramsonware sulla cresta dell’onda cyber
https://guerredirete.substack.com/p/guerre-di-rete-speciale-ransomware


Extra tradotto dal newyorktimes

Extra tradotto da https://highlights.sawyerh.com/highlights/Wi5FgG8ms2FtGzcJuvLA

Una definizione di infrastruttura
Sorting Things Out – Classification and Its Consequences

Geoffrey C. Bowker, Susan Leigh Star

Incorporazione. L’infrastruttura è affondata in, all’interno di, altre strutture, accordi sociali e tecnologie,
Trasparenza. L’infrastruttura è trasparente all’uso, nel senso che non deve essere reinventata ogni volta o assemblata per ogni compito, ma supporta invisibilmente quei compiti.
Portata o ambito. Questo può essere sia spaziale che temporale – l’infrastruttura ha una portata che va oltre un singolo evento o una pratica di un sito;
Appreso come parte dell’appartenenza. L’accettazione degli artefatti e degli accordi organizzativi è una condizione sine qua non dell’appartenenza ad una comunità di pratica (Lave e Wenger 1991, Star 1996). Gli estranei e i forestieri incontrano l’infrastruttura come un oggetto da conoscere. I nuovi partecipanti acquisiscono una familiarità naturalizzata con i suoi oggetti quando diventano membri.
Collegamenti con le convenzioni della pratica. L’infrastruttura modella ed è modellata dalle convenzioni di una comunità di pratica; per esempio, i modi in cui i cicli di lavoro giorno-notte sono influenzati e influenzano le tariffe e i bisogni di energia elettrica. Generazioni di dattilografi hanno imparato la tastiera QWERTY; i suoi limiti sono ereditati dalla tastiera del computer e quindi dal design dei mobili per computer di oggi (Becker 1982).
Incarnazione di standard. Modificata dallo scopo e spesso da convenzioni conflittuali, l’infrastruttura assume trasparenza collegandosi ad altre infrastrutture e strumenti in modo standardizzato.
Costruita su una base installata. L’infrastruttura non cresce de novo; lotta con l’inerzia della base installata e ne eredita punti di forza e limiti. Le fibre ottiche corrono lungo le vecchie linee ferroviarie, i nuovi sistemi sono progettati per la compatibilità all’indietro; e non tenere conto di questi vincoli può essere fatale o distorcere i nuovi processi di sviluppo (Monteiro e Hanseth 1996).
Diventa visibile al momento del guasto. La qualità normalmente invisibile di un’infrastruttura funzionante diventa visibile quando si rompe: il server è fuori uso, il ponte è saltato, c’è un blackout. Anche quando ci sono meccanismi o procedure di backup, la loro esistenza evidenzia ulteriormente l’infrastruttura ora visibile.
È fissata in incrementi modulari, non tutta in una volta o globalmente. Poiché l’infrastruttura è grande, stratificata e complessa, e poiché significa cose diverse a livello locale, non viene mai cambiata dall’alto. I cambiamenti richiedono tempo e negoziazione, e aggiustamenti con altri aspetti dei sistemi coinvolti.

Fonte: Star e Rohleder 1996.

 

Hack or Di(y|e): la quinta edizione!

Signore e signori e signoru, siamo liet@ di annunciarvi la quinta edizione di Hack or Di(y|e)!

Questo fine settimana, venerdí 12 e sabato 13 dicembre, a XM24.

Tutte le info su: https://hacklabbo.indivia.net/hackordiye19/index.html

Accorrete numerose! E se non avete voglia di leggervi il programma ascoltatevi la puntata:

Musica:

Tintamare – Caracas

Psalmships – The Purveyor’s Last Word

Save dot org + lab circuiti stampati

Save dot org: che cosa sta succedendo all’internet? Scoprilo con hack or die!

La gestione del dominio .org, usato in larga parte da organizzazioni no-profit, sta per essere venduta ad un fondo d’investimento privato. Abbiamo parlato del come e del perché di questa vicenda.

Ma ci sono anche fantastici eventi a XM24!

Laboratorio Circuito Stampati per Synt, 4 dicembre 2019 ore 18

Per approfondire:

La campagna Save Dot Org: https://savedotorg.org

Le dichiarazioni del CEO della Internet Society

ICANN concede ad Amazon la gestione esclusiva del dominio .amazon

Abbiamo ascoltato:

Lay – Crawl (Megametal)

Bégayer – Inclinaison

Eclectic Tech Carnival ad Atene 2019

MUSICA:

εσύ θα ‘σαι αυτή – esý tha ‘sai aftí – tu sarai quello by hello taiwan

https://hellotaiwan.bandcamp.com/track/-


Malakia by HYLE

My reality https://hylepunx.bandcamp.com/album/malakia

_________________sottofondo

  1. Nu-volando http://circuito-c4m.org/

Alcune note dai talk:

https://mara.multiplace.org/wargames.html

idee per microscopi molto base: https://it.wikipedia.org/wiki/Antoni_van_Leeuwenhoek

NO MEANS NO

Programma hackit!

LA puntata: http://storage.arkiwi.org/hack/hackordie_trasmissione_radio/19_hod_21-maggio.ogg

Evento tecnologico transfemminista queer Domenica 26 maggio ad XM24

https://xmole.noblogs.org/xenofemminimo-di-helen-hester-nero-ed-2018/

con le autrici di http://www.agenziax.it/smagliature-digitali/

In questa puntata principalmente si legge insieme il programma di hackmeeting:

https://www.hackmeeting.org/hackit19/schedule.html

Musica: https://cctrax.com/tha-silent-partner/platters-act-8-a-beat-plate-for-pete-rock/rocket

Musica: https://ia801609.us.archive.org/18/items/BSMX0155/02-HipsterDenial.mp3

Sottofondo: https://cctrax.com/ego-dome/neurocentric

Disruption da App?

App di lavoro, foodora, deliveroo, justeat sotto processo, erodono i diritti sul lavoro..

Hackmeeting! a Genova il 6-7-8 luglio

L’hackmeeting è l’incontro annuale delle controculture digitali italiane, di quelle comunità che si pongono in maniera critica rispetto ai meccanismi di sviluppo delle tecnologie all’interno della nostra società. Ma non solo, molto di più. Lo sussuriamo nel tuo orecchio e soltanto nel tuo, non devi dirlo a nessuno: l’hackit è solo per veri hackers, ovvero per chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua.

https://hackmeeting.org/hackit18/